In Venezuela arriva il primo bancomat Bitcoin

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

 

La catena commerciale più grande del Venezuela lancia il bancomat Bitcoin

 

In Venezuela arriva il primo bancomat Bitcoin, Traki, il più grande magazzino e pioniere crittografico nel paese, ha appena lanciato l’ATM con l’apporto di un famoso Exchange locale.

Non è un segreto che il Venezuela voglia prepotentemente essere considerato favorevole alle cripto, Petro ne è la prova lampante, è importante però verificare che il paese muove passi importanti affinchè il popolo venzuelano inizi a ragionare in questa ottica.

Nonostante tutti i suoi problemi, Maduro sta spingendo il paese sud americano come uno stato leader del sistema crittografico. Anche il suo governo socialista sta abbracciando pienamente Bitcoin ed Ethereum.

Ora, la più grande catena di vendita al dettaglio del paese, Traki, sta facendo ulteriori passi in avanti.

Il grande magazzino ha lanciato CriptoTraki, una divisione della catena che si occuperà di gestire tutti i pagamenti in criptovaluta per l’azienda, installando con successo un ATM Bitcoin in uno dei suoi locali commerciali.

Cypto ATM unidirezionale

Il crypto ATM si trova in un negozio Traki, nel centro commerciale “El Recreo” e sarà gestito dalla piattaforma di scambio venezuelana VEINTE. 

Tuttavia, la macchina al momento è unidirezionale, il che significa che i clienti possono acquistare Bitcoin e altre criptovalute, ma non sono ancora in grado di scambiarli con denaro contante.

Di seguito la foto pubblicata su Twitter.

L’ATM supporta Bitcoin e Dash, ma accetta solo dollari statunitensi come valuta legale. Può sembrare curioso il fatto che accetti solo dollari statunitensi ma a dire il vero, nemmeno gli sportelli automatici del paese detengono contanti in bolivar (moneta locale).

Secondo un’intervista condivisa da Union Radio, l’oggetto è nella sua prima fase di implementazione e creerà le condizioni necessarie per poter vendere i propri token in cambio di dollari ed euro.

Interesse verso le criptovalute e la blockchain

In Venezuela arriva il primo bancomat Bitcoin.

Dopo l’annuncio, il CEO di CriptoTraki, Maiker Gomez ha sottolineato che sebbene l’azienda sia piuttosto interessata alla tecnologia blockchain, le criptovalute possono anche essere utili per i suoi clienti poichè sono resistenti alla censura e non inclini alla manipolazione finanziaria.

Queste le parole rilasciate a Union Radio :

E’ un grande passo in avanti, sarà un processo semplice e veloce acquisire criptovalute qui in Venezuela. Inoltre, possono essere una preziosa protezione contro la svalutazione della moneta venezuelana e si possono utilizzare come forma di pagamento”.

 


 

Iscriviti gratuitamente per rimanere sempre aggiornato

 

SCOPRI I MIGLIORI INVESTIMENTI DEL 2020

Inserisci la tua migliore email, per non perdere gli aggiornamenti gratuiti

  • USD
  • EUR
  • GPB
  • AUD
  • JPY
  • bitcoinBitcoin(BTC)
    $9,231.020.82%
  • ethereumEthereum(ETH)
    $239.281.02%
  • rippleXRP(XRP)
    $0.1985421.36%
  • tetherTether(USDT)
    $1.000.01%
  • bitcoin-cashBitcoin Cash(BCH)
    $227.830.11%
  • litecoinLitecoin(LTC)
    $43.510.74%
  • eosEOS(EOS)
    $2.551.43%

Ti potrebbero interessare anche

Il coronavirus alimenta le preoccupazioni dei mercati finanziari
30 Gennaio 2020By
Investous – Presentazione completa del broker di CFD
20 Gennaio 2020By
Cosa sono i CFD?
17 Gennaio 2020By
etoro