La Francia spinge per bloccare lo sviluppo di Libra in Europa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

 

Le preoccupazioni di Bruno Le Maire

 

Il ministro francese dell’Economia e delle finanze ha dichiarato che il Paese bloccherà lo sviluppo di Libra in Europa poiché minaccia la “sovranità monetaria“. La Francia spinge per bloccare lo sviluppo di Libra in Europa.

Bruno Le Maire ha dichiarato di avere serie preoccupazioni per l’interruzione che la criptovaluta guidata da Facebook potrebbe avere sul potere economico dei governi in una riunione dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico a Parigi.

Questa eventuale privatizzazione del denaro contiene rischi di abuso di posizione dominante, rischi per la sovranità e rischi per i consumatori e per le aziende”, ha affermato sul tema Libra.

 


 

La cripto sostenuta da Facebook

Libra, sarebbe decentralizzata come tutte le altre criptovalute; tuttavia, il controllo della moneta pesantemente esaminata sarebbe nelle mani di un’organizzazione no profit con sede in Svizzera.

“Qualsiasi interruzione nel funzionamento di questa valuta, nella gestione delle sue riserve, potrebbe creare notevoli perturbazioni finanziarie. Tutte queste preoccupazioni su Libra sono serie. Voglio quindi dire con molta chiarezza: in queste condizioni, non possiamo autorizzare lo sviluppo di Libra sul suolo europeo”, ha continuato il ministro francese.

Purtroppo, Libra non è mai stata vista di buon occhio da nessun ente governativo. Motivo? Diciamo che ogni controparte ha le sue buone ragioni per criticarla o esaltarla.

Il progetto nasce per aiutare tutte quelle persone che ad oggi, non possiedono un conto bancario e sono quindi impossibilitate ad effettuare transazioni, Fino a qui, problemi non ne vediamo, l’ostacolo sta nel fatto che ogni genere di transazione verrebbe controllata e gestita da un organo privato e non da un ente pubblico.

Questo è il timore di ogni governo e stato, concedere a Facebook un potere che sarebbe davvero molto complicato poter monitorare. Ha monopolizzato il settore social, dove all’interno è possibile pubblicizzare e vendere prodotti di ogni genere.

La richiesta avanzata dalle nazioni globali non è del tutto sbagliata, e cioè avere una gestione razionale su ogni tipo di transazione che Libra avrà nel suo specifico. Per questo, la Francia spinge per bloccare lo sviluppo di Libra in Europa.

Noi ci siamo già espressi in passato, voi? Cosa ne pensate?

Cosa pensa la Commissione Europea?

In un’ulteriore battuta d’arresto della criptovalute controllata da Facebook, nei suoi tentativi di lancio in Europa, il parlamentare tedesco Thomas Heilmann, che è responsabile della politica blockchain all’interno del suo partito CDU, ha riaffermato le apprensioni della sua controparte francese dicendo che “nessun soggetto privato può rivendicare il potere monetario, che appartiene alla sovranità delle nazioni“.

La Commissione Europea ha risposto dicendo che avrebbe valutato tutti gli aspetti di Libra per comprendere ulteriormente le potenziali questioni sollevate da Le Maire.

Le notizie di oggi continuano ad aggiungersi alla miseria normativa di Libra, a seguito di un avvertimento del Tesoro USA che la criptovaluta deve rispettare i più alti standard di conformità normativa prima di essere lanciata.

Con questa intensa serie di contrattempi regolamentari, unita alla notizia che alcuni investitori stavano prendendo piede freddo e considerando di ritirare la propria partecipazione, si potrebbe iniziare a chiedersi se Libra vedrà mai la luce del giorno.

 


 

Iscriviti gratuitamente per rimanere sempre aggiornato

SCOPRI I MIGLIORI INVESTIMENTI DEL 2020

Inserisci la tua migliore email, per non perdere gli aggiornamenti gratuiti

  • USD
  • EUR
  • GPB
  • AUD
  • JPY
  • bitcoinBitcoin(BTC)
    $11,763.261.15%
  • ethereumEthereum(ETH)
    $393.68-1.03%
  • rippleXRP(XRP)
    $0.3033390.80%
  • tetherTether(USDT)
    $1.000.20%
  • bitcoin-cashBitcoin Cash(BCH)
    $307.845.81%
  • litecoinLitecoin(LTC)
    $59.131.19%
  • eosEOS(EOS)
    $3.091.73%

Ti potrebbero interessare anche

Il coronavirus alimenta le preoccupazioni dei mercati finanziari
30 Gennaio 2020By
Investous – Presentazione completa del broker di CFD
20 Gennaio 2020By
Cosa sono i CFD?
17 Gennaio 2020By
etoro